giovedì 11 luglio 2013

Tartare di branzino e anguria piccante

Ci sono ricette che appena le vedi pubblicate su una rivista, su un libro di cucina o in televisione, capisci che devono diventare tue a tutti i costi. Non c'è un motivo particolare o un ingrediente segreto, ma è stato un colpo di fulmine. E cosi strappi di nascosto la pagina di un giornale, oppure la trascrivi in fretta e furia sulle note del tuo telefono, la custodisci gelosamente nell'angolo più nascosto della tua borsa e non vedi l'ora di correre a casa e trascriverla con calma sul tuo prezioso quaderno. Così è stato per questa ricetta, appena l'ho vista preparare da Nicola, concorrente dell'ultima edizione di Masterchef, è scattata immediatamente la ricerca forsennata di una penna, a casa mia non si trovano mai, ed è diventata mia. Oggi ho deciso di proporvela sostituendo gli scampi con filetti di branzino freschissimi.
Un antipasto particolare, veloce, piccantino e ... naturalmente rosso!

"In cucina, come nella vita, non è importante raggiungere in fretta il traguardo, ma sono fondamentali le splendide sensazioni provate durante il viaggio".


Vino consigliato: Le Vin En Rose, di Enrico Di Martino, cascina Belmonte, Muscoline (BS).



Ingredienti per 4 persone:
  • 200 gr di anguria
  • 2 filetti di branzino
  • 1 mazzetto di rucola
  • 1 lime
  • olio evo
  • peperoncino in polvere
  • pepi misti, sale









Tagliate l'anguria a cubettini regolari (foto 1) e metteteli in un colino a scolare per almeno mezz'ora.
Riducete a tartare i due filetti di branzino e deponeteli in una ciotola, aggiungete la buccia grattugiata del lime, un filo d'olio , sale e una macinata di pepi misti (foto 2). Tagliate finemente i soli gambi della rucola e aggiungeteli alla tartare. A questo punto unite l'anguria ed un pizzico di peperoncino macinato (foto 3). Mescolate il tutto delicatamente facendo attenzione che l'anguria non rilasci troppa acqua. Mettete la tartare all'interno di un coppapasta, pressate leggermente e poi sfilatelo. Completate con la guarnizione di erba cipollina.


foto 3
foto 1
foto 2


2 commenti:

  1. Ciao Claudia, ti ho scovata su instagram e mi unisco con piacere ai tuoi lettori anche qui. Volevo farti i miei complimenti per i tuoi piatti e per come li sai presentare, credo non ci sia una tra le tue proposte che non sia meritevole di replica e lode. Brava, davvero!
    Posto un commento sotto questa ricetta perchè anche io ho seguito Masterchef e anche io come te sono rimasta molto colpita da questa ricetta, che mi piacerebbe un giorno proporre anche sulla mia tavola.
    Se ti va, passa a trovarmi. Mi trovi qui: http://angolodelleghiottonerie.blogspot.it/
    Un abbraccio, spero a presto :-D
    Loredana

    RispondiElimina
  2. Ciao Loredana, i complimenti soprattutto delle altre foodbloggers, fanno davvero piacere e ti ringrazio di cuore. La magia della rete, tante volte, anche per caso, si fanno delle scoperte interessanti. Mi unisco anch'io ai tuoi lettori fissi. Un abbraccio, Claudia.

    RispondiElimina