lunedì 12 agosto 2013

Il mio pesto

I miei viaggi tante volte diventano delle vere e proprie spedizioni alla ricerca di utensili utili da inserire nella mia cucina. Mia figlia ormai ha imparato ad assecondarmi, penso sia la persona con più pazienza ed allo stesso tempo rassegnazione che io conosca.
Nel mio vecchio e sgualcito porta documenti, oltre al passaporto e carta d'imbarco, ho una lista dei negozi di casalinghi, con annessa mappa sia della metro che della città, che devo visitare. Sono troppo organizzata! L'agente di viaggio che c'è in me prende il sopravvento! Quando sono a Londra, una capatina da Divertimenti, 33-34 Marylebone High Street è d'obbligo, è qui che anni fa ho scoperto le sfere di ceramica per la cottura in bianco delle crostate, che mi sono costate però tre volte tanto di eccedenza bagaglio, poco importa, in Italia le dovevo assolutamente  portare. 
Quest'anno mi ero follemente innamorata di un mortaio di marmo con relativo pestello che desideravo da tempo, ma chissà per quale futile motivo mi è stato assolutamente vietato di comprare, e così, arrivata a casa, mi sono precipitata nel primo negozio ed anche lui si è aggiunto alla grande famiglia. Mortaio, oggetto antico e moderno allo stesso tempo, indispensabile per pestare il sale, il pepe, le erbe, le spezie, utilizzato dai barman per la preparazione dei cocktail ed in cucina, che pesto sarebbe senza mortaio?

"Viaggiate con anima e cuore, portate un bagaglio vuoto, e non tornate finché non è pieno".



Ingredienti per 4 persone:


  • 40 foglie di basilico 
  • 15 gr di pinoli
  • 1 spicchio d'aglio
  • 125 gr di olio extravergine
  • 2 cucchiai di grana padano
  • 2 cucchiai di pecorino sardo
  • sale grosso







Mettete nel mortaio lo spicchio d'aglio, un pizzico di sale grosso ed iniziate a pestare con delicatezza ed in senso rotatorio. Aggiungete il basilico e continuate a lavorare. Unite i pinoli, sempre lavorando, i formaggi e per ultimo l'olio a filo. Amalgamate bene tutti gli ingredienti fino ad ottenere una salsa cremosa ed omogenea.


19 commenti:

  1. eccomi qui :)
    bel blog nuova follower ti seguo volentieri :)

    RispondiElimina
  2. Eccomi... grazie per essere passata! A presto :)

    RispondiElimina
  3. Sembraquasi di sentire il profumo del basilico , che fra parentesi io adoro . Ce l'ho anch'io il mortaio , di marmo bianco !! Un bacio

    RispondiElimina
  4. Ciao, sono Silvia!Il tuo blog è davvero bello e la cosa che amo di più è la citazione che fai per ogni ricetta!!! ^_^
    Complimenti, davvero!!!
    Hai conquistato una nuova follower e ti linko subito tra i miei "scrigni preaziosi"...
    Buona settimana
    Silvia

    RispondiElimina
  5. Grazie per la vostra visita.
    Mirtilla, il profumo del basilico è ineguagliabile, lo adoro anch'io!
    Un abbraccio a tutte
    Claudia

    RispondiElimina
  6. ciao! ti ho conosciuta grazie a on line link party..nuova follower, se ti va, passa da me
    http://biologicamentebio.blogspot.it/
    a presto! :)

    RispondiElimina
  7. Quante ricette interressanti e stuzzicanti che ho letto!!!!!!Complimenti, mi unisco subito ai tuoi followers.
    A presto , vivi di viviincucina

    RispondiElimina
  8. Grazie ancora a tutte, sono felice di avervi tra i miei fedeli lettori. Buona giornata e un abbraccio
    Claudia

    RispondiElimina
  9. Ciao...eccomi qua! Grazie per esserti unita al mio blog!
    Complimenti per il blog e per le foto che fai!
    Ciaooo
    Veronica
    http://lemiemaniinpasta.blogspot.it/
    https://www.facebook.com/Lemiemaniinpasta
    http://www.bloglovin.com/blog/9749043

    RispondiElimina
  10. Eccomi....ciao Claudia, grazie per essere passata dal mio blog e grazie per i complimenti, carinissimo il tuo blog, ti seguo molto volentieri anch'io!!! buon ferragosto CettyG

    RispondiElimina
  11. Eccomi da te! Il pesto non esiste senza mortaio! E per quanto riguarda la citazione, bhè. è quello che faccio: parto per l'italia con la valigia vuota e torno con 6 paia di scarpe! ahahah:-) un abbraccio!

    RispondiElimina
  12. Ciao ragazze!
    Cetty ti ringrazio per esserti aggiunta ai miei lettori. Buon ferragosto anche a te!

    Monique allora siamo proprio uguali? non si può vivere senza mortaio e senza scarpe, vero? Un mega abbraccio!

    Veronica grazie per la tua visita, mi sono unita anch'io ai tuoi membri...ciaoooo

    RispondiElimina
  13. Ciao Claudia!!! innanzitutto ti ringrazio per essere passata da meeee!!! :)
    Adoro il pestooooo mmmmm seguirò con piacere il tuo blog, e cercherò di non entrarci in orari in cui viene l'appetito ihihihih
    Baci
    Angy

    RispondiElimina
  14. Ciao,Claudia!!!
    Anche se in ritardo (scusa!)eccomi da te.
    Buonissimo il pesto,e bellissimo il tuo blog!
    Ti seguo davvero con piacere.
    Mara

    RispondiElimina
  15. Grazie Mara e Angy, sono felici di avervi tra i miei lettori!
    Buona giornata
    Claudia

    RispondiElimina
  16. Io adoro il pesto...hai provato a farlo col radicchio trevigiano?
    Un abbraccio. Gabriella

    RispondiElimina
  17. Ciao Gabriella, mai provato con il radicchio. Hai la ricetta? mi interessa davvero. A presto
    Claudia

    RispondiElimina
  18. Sei più genovese di me!! io il pesto con il mortaio non l'ho mai fatto! ti dirò di più neanche ce l'ho! ^______________^ bravissima!!!

    RispondiElimina
  19. Davvero! Ero convinta che tutti i genovesi l'avessero obbligatoriamente! Non mi stupisco, io sono bresciana e non ho il paiolo per la polenta!!
    Grazie per la tua visita, a presto
    Claudia

    RispondiElimina