giovedì 10 aprile 2014

Flan di asparagi verdi con gamberi all'arancia

A partire dalla fine di marzo/inizio aprile si possono acquistare gli asparagi verdi di produzione nazionale, che saranno sul mercato fino al mese di giugno. L'italia è in prima posizione in Europa per la produzione di asparagi verdi, quasi tutti destinati al consumo interno. Le coltivazioni sono diffuse in tutte le regioni, ma in particolarmente concentrate in Puglia, con circa 7.700 tonnellate di prodotto e 1.500 ettari, quasi totalmente nel territorio di Foggia. Caratteristica dell'asparago foggiano (che ha ottenuto il marchio "Prodotti di qualità Puglia", riconosciuto a livello europeo, riportato sulla fascetta delle confezioni) è di essere interamente verde, senza parti bianche, praticamente senza scarto: pertanto a parità di prezzo si risparmia circa il 30%. Altre produzioni d'eccellenza si trovano in Emilia Romagna - dove nei territori di Bologna e Ferrara si coltiva l'asparago verde di Altedo Igp - e in Piemonte, dove l'asparago di Santena (To), fa parte dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali. Gli asparagi verdi sono stati oggi inseriti in questo antipasto elegante, primaverile e delizioso, per il vostro pranzo di Pasqua, con l'aggiunta di gamberi saltati in olio, succo d'arancia, prezzemolo fresco ed finocchietto selvatico. 


Al momento dell'acquisto, scegliete asparagi turgidi, con le squame della punta ben aderenti e il taglio alla base fresco.








Ingredienti per 6 persone:

  • 250 gr di pasta fillo
  • 70 gr di ricotta
  • 300 gr di asparagi verdi
  • 3 uova intere
  • 60 gr di parmigiano 
  • 12 gamberi
  • 30 gr di burro
  • 1 arancia
  • prezzemolo
  • finocchietto 
  • olio evo











































Sciogliete il burro in una padella, saltate gli asparagi e fateli imbiondire (foto 1) . Una volta freddi, frullateli in un mixer. In una ciotola mettete il mascarpone, la ricotta, il parmigiano grattugiato, la crema di asparagi e le uova. Condite con sale e pepe bianco, lavorate il tutto con l'aiuto di una frusta. Foderate delle teglie da tartelletta monoporzione con 3 strati di pasta fillo spennellati di burro (foto 2), farcite con il composto di asparagi (foto 3) e cuocete in forno caldo a 120° per 10 minuti, alzatelo poi a 150° e proseguite la cottura per altri 10-15 minuti. In una padella versate l'olio, il succo d'arancia, poco sale, il prezzemolo ed il finocchietto. Adagiate i gamberi e cuoceteli a fuoco vivo per pochi minuti. Sfornate i flan nei piatti, disponete sopra i gamberi e un po' di sughetto di cottura.

foto 1
foto 3
foto 2

19 commenti:

  1. Adoro gli asparagi e questa mi sembra una ricetta particolare, mi piace!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' anche semplicissima da preparare!
      Grazie per la tua visita e buona giornata...
      Claudia

      Elimina
  2. oh sì! l'asparago di Santena è davvero uno spettacolo, sia nel colore che nel sapore! Confermo.
    Questi tortini con pasta fillo, asparagi e gamberi giuro per me sono da alta cucina eh? belli e armoniosi. Complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio!
      Buona giornata e buon we
      Claudia

      Elimina
  3. Adoro gli aspariagi penso proprio che questa la proverò

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci conto! Ciao Phoede...a presto!
      Claudia

      Elimina
  4. Un'altra ricetta sfiziosissima... brava come sempre, Claudia!

    RispondiElimina
  5. troppo bellini questi cestini!!! perfetti come fnger food!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti! Stavolta li ho cotti nello stampo da tartelletta rettangolare....
      Un caro saluto a tutte...a presto
      Claudia

      Elimina
  6. Un incontro magistrale di sapori e consistenze. Mi conquista alla grande, questo piatto. Brava Claudia e grazie per l'approfondimento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie e te per avermi fatto visita!
      Alla prossima...
      Claudia

      Elimina
  7. Claudia, ma è adorabile... sapore e presentazione impeccabile!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Michela, sei sempre troppo carina!
      Un abbraccio grande...
      Claudia

      Elimina
  8. elegantissima e gustosa proposta :)

    RispondiElimina
  9. che ricetta originale, proprio primaverile, per le scampagnate fuori. Prendo nota. Ciao Sabrina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per le scampagnate o per un'antipasto chiccoso da servire a casa. Grazie Sabrina per la tua visita...
      Buona domenica
      Claudia

      Elimina
  10. Ciao Claudia uno spettacolo come sempre, per gli occhi e per il palato!
    Buona domenica, Patrizia

    RispondiElimina