mercoledì 29 ottobre 2014

Sarde marinate su crema di patate e cavolfiore

Il pesce azzurro, così saporito e ricco di preziosi Omega 3, è purtroppo, ancora poco utilizzato nella nostra cucina, dando invece più importanza ad altre varietà. E' definito il pesce "povero, ma buono" , facilmente reperibile in ogni pescheria, apprezzato per le qualità nutrizionali delle sue carni, ricchissimo di grassi insaturi, che svolgono effetti benefici sul cuore e la circolazione in generale, abbassando il livello di colesterolo. La sarda, o sardina è sicuramente il più comune ed allo stesso tempo, il più economico. Può raggiungere i 20 cm di lunghezza, e la pelle coperta di squame, sfuma dal verde, all'azzurro e all'argento. E' un pesce molto delicato, che deve essere consumato e congelato il prima possibile. Il piatto di oggi è senz'ombra di dubbio, il piatto meno costoso cucinato sino ad ora. Patate, cavolfiore, pane raffermo, qualche sarda, ed il gioco è fatto...

"I pesci del mare sono destinati a chi se l'ha da mangiare". Giovanni Verga









Ingredienti per 4 persone:          


Per le sarde marinate:

  • 500 gr di sarde freschissime
  • mezzo litro di aceto
  • 250 ml di acqua
  • 2 peperoncini essicati
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • olio evo
  • sale, pepe


Per le briciole croccanti:

  • 2 panini multicereali
  • 1 rametto di rosmarino
  • olio evo
  • sale


Per la crema di patate:

  • 500 gr di patate
  • 500 gr di cavolfiore
  • 1/2 litro di latte intero       
  • 30 gr di burro
  • sale, pepe                


























Eliminate la testa alle sarde, incidetele lungo il corpo ed evisceratele. Togliete la lisca con le dita, molto delicatamente, lasciando possibilmente intatta la coda (foto 1). Lavatele in acqua fresca più volte. Portate a bollore l'aceto e l'acqua, spegnete il fuoco, unite poche sarde alla volta  lasciandole per un minuto, fino a quando saranno diventate bianche. Scolatele e ponetele a raffreddare. Cubettate i panini, conditeli con sale, olio e aghi di rosmarino (foto 2). Tostate in forno per pochi minuti. Lavate, pelate e tagliate a tocchetti le patate. Mondate il cavolfiore e, con l'aiuto di un coltello, tagliate l'estremità inferiore della testa, staccando le cimette dal gambo. Lessate in abbondante acqua salata patate e cavolfiore. Scolateli, inseriteli nel bimby, unite il latte, burro, sale e pepe. Frullate per 3 minuti, velocità 9, temperatura 90°. In una ciotola, riunite 1 bicchiere di olio, il prezzemolo tritato finemente, i peperoncini tagliati, sale e pepe ed emulsionate. Marinate le sarde a strati all'interno di un recipiente abbastanza profondo (foto 3) e riponete in frigo per qualche ora.
Servite la crema di patate e cavolfiore con al centro tre alici arrotolate e le briciole croccanti. Decorate con un giro di olio, qualche pezzetto di peperoncino ed un rametto di aneto.

Con questa ricetta partecipo al contest "I magnifici 6; il contest dell'anno" - categoria scapece - ideato dall'Associazione nazionale Città dell'Olio in collaborazione con AIFB. 




foto 1
foto 3
foto 2

12 commenti:

  1. Bellissimo piatto Claudia, complimenti. Sarà una vera delizia, non ho dubbi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero buono!
      Grazie Any, buona serata
      Claudia

      Elimina
  2. Che piatto bellissimo, ricco e semplice allo stesso tempo..complimenti!

    RispondiElimina
  3. Bellissima presentazione e sicuramente un buon gusto con questi ingredienti che a me piacciono molto ! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un piatto composto da ingredienti semplici e poco costoso, ma squisito!
      Ciao Andreea...
      Claudia

      Elimina
  4. Proprio un bel piatto, complimenti!

    RispondiElimina
  5. bello e anche molto buono! http://unamammachecucina.blogspot.it

    RispondiElimina
  6. un bel connubio di ingredienti, grazie per questa proposta
    amelie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Amelie per essere passata a trovarmi!
      Buona serata...
      Claudia

      Elimina