venerdì 19 dicembre 2014

Caramelle integrali con cipolle rosse caramellate e cuore fondente

Antipasti, finger food, piccoli, stuzzicanti e gustosi assaggi fra un pasto e l'altro, hanno in sé un che di attraente e festoso. I colori e la varietà dei cibi, prima ancora dei loro sapori, stuzzicano il palato e ci rendono partecipi di una scelta che diventa gioco. Annunciano al commensale se il tenore del menù sarà informale o raffinato: sono in poche parole degli anticipatori. Golosissime caramelle di pasta sfoglia integrale, racchiudono quest'oggi cipolle rosse di Tropea caramellate ed un cuore fondente di Auricchietto. Una ricetta semplice, veloce, perfette per i vostri aperitivi od antipasti delle prossime festività Natalizie. Un insieme di sapori, di colori, di diverse consistenze, da consumare tiepidi, leccandosi le dita....











Ingredienti per 4 persone:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia integrale
  • 1 Aurichietto
  • 4 Cipolle rosse di Tropea 
  • 2 cucchiai di zucchero di canna
  • 2 cucchiai di aceto balsamico
  • 2 cucchiai di aceto di mele
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio di olio evo
  • timo fresco
  • sale










































Rosolate le cipolle pulite e tagliate a fettine sottili in una padella antiaderente con un cucchiaio di olio evo per una decina di minuti (foto 1).  Unite aceto balsamico, aceto di mele, lo zucchero di canna, un pizzico di sale, un cucchiaio di fogliette di timo ed un bicchiere di acqua. Proseguite la cottura a fuoco medio per un'oretta. Lasciatele raffreddare completamente. Stendete la pasta sfoglia integrale. Ricavate tanti quadrati di cm 10x10. Sistemate al centro un cucchiaio di cipolle caramellate ed un cubetto di Auricchietto (foto 2). Chiudete, ed arrotolare i lati, formando una caramella. Spennellate con l'uovo sbattuto (foto 3), ed informate per 20-25 minuti a 180°. Servite tiepide.


foto 1
foto 3
foto 2

mercoledì 17 dicembre 2014

Lasagnette nere con capesante e porcini

Iniziano i preparativi per il grande cenone della Vigilia. E' una tradizione preziosa e dolcissima al quale nessuno di noi vuole rinunciare. Il numero di commensali intorno al tavolo, purtroppo, ogni anno diminuisce, ed è proprio per questo motivo che i pochi rimasti l'aspettano con ansia e gioia da un anno con l'altro. Si cucina il pesce, come in tantissime altre famiglie. I piatti della tradizione si ripeteranno anche quest'anno, difficile rinunciare a  mostarda ed al cocktail di gamberetti,  ma se ne aggiungeranno  di nuovi. Queste lasagnette le ho pensate stanotte.  Appena rientrata dal lavoro oggi pomeriggio ho impastato farina, uova fresche ed una bustina di nero di seppia. Capesante freschissime,  porcini saltati e pasta fresca tirata rigorosamente a mano, come vuole la tradizione, ed il gioco è fatto....

Auguro a tutti voi, un dolcissimo Natale ed un 2015 strepitoso!






                        




Ingredienti per 4 persone:

Per la pasta al nero:

  • 300 gr di farina 
  • 3 uova
  • 1 bustina di nero di seppia
  • 1 cucchiaino di olio evo
  • sale


Per il ripieno:

  • 8 capesante
  • 3 porcini medi
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 scalogno
  • prezzemolo fresco
  • fumetto di pesce
  • olio evo
  • sale, pepe

Per la decorazione:

  • erba cipollina                    
































Per la pasta fresca: disponete a fontana la farina. In una ciotolina sgusciate le uova, versatele nel "cratere" della farina. Stemperate il nero di seppia in un goccino di acqua, versatelo sempre al centro. Iniziate a lavorare con le mani per una decina di minuti, fino a quando otterrete una consistenza elastica e liscia. Avvolgete il panetto di pasta nella pellicola trasparente e lasciate riposare in frigorifero per mezz'ora. Nel frattempo, rosolate in una padella unta d'olio, lo spicchio d'aglio e lo scalogno tritato finemente. Unite i funghi porcini tagliati a fette, regolate di sale e pepe, fate saltare per 5 minuti a fuoco vivo. Aggiugete un cucchiaio di prezzemolo fresco tritato finemente. Sciacquate e pulite le capesante, tagliatele a tocchetti, unitele ai funghi. Saltate per un minuto, bagnate con un mestolino di fumetto di pesce, e proseguite la cottura per pochi minuti (foto 1). Stendete la pasta fresca su una spianatoia infarinata. Formate con un coppa pasta 8 dischi del diametro di 10 cm (foto 2). Lessateli per 3 minuti in abbondante acqua salata e un filo di olio. Scolateli ed ungeteli leggermente. Componete la lasagnetta alternando la pasta al nero, ripieno, pasta e completate con il ripieno di porcini e capesante. Decorate con erba cipollina e servite immediatamente.


foto 1
foto 2


giovedì 11 dicembre 2014

Cheesecake al tonno, acciughe e pistacchi

Chi ama cucinare sa che preparare un pranzo od una cena per i propri cari è un modo per dire "vi voglio bene". E' meraviglioso poi ritrovarsi tutti intorno allo stesso tavolo. Sono queste le occasioni speciali che  ci permettono di riunirci, di confrontarci e di abbandonare per un attimo lo stress di queste giornate sempre più colme di impegni.  E' a tavola che vengono prese le decisioni importanti, che si festeggia, che si conosce timidamente una persona durante il primo appuntamento, che si litiga e che inevitabilmente si fa la pace. La tavola intesa come calore, condivisione, convivialità, luogo magico che ricongiunge parenti lontani che non si vedono da anni, figli che tornano dalle vacanze, gli amici del sabato sera o semplicemente la famiglia. L'antipasto di  oggi, pensato in anticipo per la Vigilia di Natale, è stato pensato appositamente per la collaborazione in essere con l'azienda Callipo. Un antipasto specialissimo, particolare, ma allo stesso tempo semplice e veloce da preparare, che farà rimanere i vostri ospiti senza parole....









Ingredienti per 4 persone:

  • 175 gr di filetti tonno Callipo sott'olio 
  • 7 alici sott'olio Callipo
  • 150 gr di cracker non salati
  • 250 di formaggio spalmabile
  • 50 gr di panna da cucina
  • 80 gr di burro
  • 5 gr di gelatina in fogli
  • 1 cucchiaio di pistacchi
  • 2 pomodori secchi sott'olio
  • 1 cucchiaio di pesto fresco
  • sale, pepe













































Fate ammorbidire il burro a temperatura ambiente. Frullate i cracker in un mixer con 7-8 pistacchi. Unite il burro, un pizzico di sale e pepe. Distribuite due cucchiai di composto nei ring, schiacciando bene (foto 1). Riponete in frigorifero per un'oretta. Nel frattempo,  portate a bollore la panna, toglietela dal fuoco e scioglietevi dentro la gelatina ammorbidita in acqua e strizzata. Lavorate il formaggio cremoso in un mixer con il tonno Callipo, e 3 alici sott'olio, e la panna. Regolate di sale e pepe (foto 2). Togliete dal frigorifero le basi delle cheesecake, versate nei ring la crema al tonno. Riponete ancora in frigorifero per 3-4. Spennellate i piatti da portata con del pesto. Adagiate la cheesecake al centro, guarnite con pomodorini secchi tagliati a striscioline, granella di pistacchi ed un filetto di alice arrotolata.



foto 1
foto 3
foto 2

lunedì 8 dicembre 2014

Macarons al fondente, arance candite e cannella e liquore Vov

Si inizia a sentire per le strade il tipico profumo di cannella e vin brulè. Decorazioni natalizie e luci di mille colori, musiche e bancarelle riempiono vie, piazze  ed i nostri cuori. Si inizia a pensare ai regali, a piccoli pensieri da donare ad amici e parenti. Piccoli doni, niente di importante, piccoli addobbi realizzati con frutta essicata, pigne, spezie, che regaleranno all'ambiente il tipico profumo di festa. Per gli amici, macarons, biscotti pan di zenzero, glassati, linzer, liquori,  regali golosi rigorosamente home made, certa che saranno di sicuro apprezzati. Sono da sempre convinta che non c'è niente di più bello, sentito e gradito di un regalo pensato appositamente per te, che azzecca i tuoi gusti e che esce dalla tua minuscola cucina anziché da un lussuoso negozio. Basta poco, del resto...un po' di fantasia e voglia di fare!!!


             







Ingredienti per i macarons:              



  • 150 gr di mandorle in polvere
  • 150 gr di zucchero a velo
  •  55  gr di albume vecchio 
  •  55  gr di albume
  • 150 gr di zucchero semolato
  • 38 gr di acqua
  • 20 gr di cacao amaro



Per la ganache al fondente:



                                        
  •  150 gr di panna fresca
  • 200 gr di cioccolato fondente
  • 1 cucchiaino di miele
  • 2 scorze di arance candite
  • 1/2 cucchiaino di cannella in polvere





Per il liquore Vov:         

  • 5 tuorli freschissimi      
  • 400 gr di latte intero          
  • 300 gr di zucchero semolato
  • 200 gr di Marsala
  • 140 gr di alcol a 95°
  • 1 bustina di vanillina


















Quando avete in previsione di preparare i macarons, decidetelo un paio di giorni in anticipo, perchè vanno separati gli albumi dai tuorli, tenuti in frigorifero e tolti 4-5 ore prima della preparazione. Questo procedimento renderà l'albume più liquido e con una resa maggiore, ma mi raccomando, solo per i macarons, per tutti gli altri dolci uova freschissime. Se riuscite, mettete la farina di mandorle su una teglia ad asciugare almeno un paio di giorni prima, oppure scaldatela in forno per 10 minuti ad una temperatura non superiore a 140°. Fatela raffreddare ed unite lo zucchero a velo ed il cacao amaro. Versate questo composto a più riprese in un frullatore ed, azionando ad intermittenza, tritate  per pochissimi secondi. Setacciate accuratamente le polveri. Aggiungete ora i restanti albumi, non necessariamente vecchi ma sempre a temperatura ambiente ed amalgamate fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo (foto 1).  In un pentolino versate lo zucchero semolato e l'acqua, portate a bollore e con un termometro per zuccheri raggiungete la temperatura di 110°.Nel frattempo schiumate gli albumi vecchi ed aggiungete a filo lo sciroppo di  zucchero giunto ormai a temperatura. Montate fino a quando otterrete una meringa bianchissima, lucida e soda che avrà raggiunto la temperatura di 40° circa. Inizia ora la fase del macaronage, ovvero del procedimento di "mescolatura" con movimenti rotatori dalla parete esterna della ciotola alla parte centrale, aggiungendo la meringa in tre riprese. Il composto sarò pronto quando alzando la spatola, cadrà un nastro di impasto continuo ma non troppo fluido (foto 2). Riempite il sac à poche con un beccuccio liscio di 10-11 mm di impasto  e formate tanti bottoncini ben distanziati tra di loro, oppure riempite le sagome dell'apposito tappetino preformato (foto 3). Fate riposare per almeno un paio d'ore, in piena estate ne basta anche una sola, fino a quando, toccando, si sarà formata una pellicola abbastanza spessa e non appiccicheranno più. Infornate a 145-150° per 13-14 minuti. Lasciate completamente raffreddare appoggiando la carta su un piano freddo. Per la ganache: spezzettate il cioccolato fondente. Portate a bollore la panna con il miele. Togliete il pentolino dal fuoco. Unite a più riprese il cioccolato fondente e mescolate energicamente con una frusta. Unite a questo punto la cannella e le scorzette di arancia candite tagliate a pezzettini. Versate la ganache in una ciotola, coprite la superficie con la pellicola, riponete in frigorifero per 4-5 ore. Per il liquore Vov: montante i tuorli freschissimi con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Unite il latte, la bustina di vanillina, ed il marsala. Versate il tutto in un pentolino e cuocete per 5/6 minuti portandolo a 90° sempre mescolando con la frusta (se avete il Bimby, 5 min, 90°.vel. 3). Togliete da fuoco e lasciate completamente raffreddare. A questo punto unite l'alcol mescolando. Travasate il liquore in bottigliette che conserverete in frigorifero.

Con questa ricetta partecipo al contest "Profumo di Natale" indetto da: La cucina di zia Ale



foto 1
foto 3
foto 2